15 curiosità imperdibili sul Natale

In: Sapevi che? Su: domenica, dicembre 17, 2017

Il Natale attraverso 15 curiosità dal mondo

LE CURIOSITÀ NATALIZIE NEL MONDO

    • La Statua della Libertà può essere considerata il più grande regalo di Natale mai fatto! Infatti i francesi la donarono agli americani proprio il 25 dicembre come segno di amicizia tra i due popoli.
    • Gli americani amano così tanto gli addobbi Natalizi che non solo ogni anno negli Usa vengono organizzate numerose “gare” a tema, ma si arriva a spendere per luci e decorazioni fino a 6 milioni di
    • dollari.
    • In America, nello stato di Washington, esiste la “città Natalizia” per eccellenza: Leavensworth! Questa cittadina abitata da meno di 2.000 persone nel periodo Natalizio si trasforma in una fedele riproduzione di un villaggio bavarese. Tra stand gastronomici, addobbi e cerimonie la città è un enorme mercatino Natalizio.
    • L’Euphorbia pulcherrima, nota a noi come “Stella di Natale” cresce come cespuglio in Messico e può raggiungere i 4 metri di altezza. Gli Aztechi la utilizzavano per ricavare il pigmento rosso e credevano che il colore intenso delle sue foglie fosse nato dalle gocce di sangue del cuore infranto di una dea che soffriva per amore.
    • In Germania e in Austria esiste il demone del Natale, la controparte negativa di San Nicola. Questo demone detto “Krampus” ha il compito di punire i bambini cattivi. A tal proposito in alcune città il giorno di San Nicola persone mascherate da demone girano per le strade con catene in mano per ricordare ai bambini di “essere buoni”.
    • In Repubblica Ceca è tradizione di Natale per le donne single posizionarsi davanti alla porta dandole le spalle e lanciare una scarpa all’indietro. Se quest’ultima cade con la punta rivolta verso la porta vuol dire che entro l’anno troveranno l’amore.
    • In Serbia c’è la strana usanza di scartare i regali due domeniche prima di Natale. Ciò che rende particolare la tradizione è che i bambini sono soliti “rapire” le mamme legandole ai piedi per poi richiedere un riscatto per la liberazione che di solito viene pagata con i regali.
    • In Svezia Babbo Natale è molto diverso da come lo conosciamo, infatti di chiama Tomte, è basso quasi come un folletto e gira accompagnato da Yule, la sua capra.
    • Se pensiamo che in Italia il pranzo di Natale sia particolarmente lungo, c’è chi ci batte alla grande! In Polonia il pranzo natalizio prevede 12 portate ovvero una per ogni apostolo.
    • In Norvegia la tradizione vuole che il 24 dicembre si nascondano tutti gli oggetti per pulire casa, questo perché si pensa che durante la notte arrivino streghe cattive a rubare tutte le scope nelle abitazioni.
    • In Spagna il presepe è una tradizione, ma in Catalogna in mezzo ai classici pastori si nasconde il “Caganer” ovvero un pastore con i pantaloni calati che sta “facendo i suoi bisogni”. Gli Spagnoli la pongono sul presepe come portafortuna.
    • In Ucraina non è insolito usare le ragnatele come addobbi Natalizi, questo perché ritenute portatrici di fortuna.
    • In Giappone il Natale non è come lo intendiamo noi, ma è festeggiato più come una sorta di San Valentino durante il quale le coppie si scambiano i doni. Inoltre è usanza in tutto il paese cenare con una “abbuffata” di pollo fritto, meglio se della catena KFC!
    • In sud Africa tra le tradizioni gastronomiche Natalizie troviamo, gustosi piatti di insetti fritti!
    • In Brasile si pensa che “Papi Noel” (Babbo Natale) venga dalla Groenlandia pertanto una volta arrivato il Brasile, a causa del forte caldo, egli indossa solo abiti in seta.


Fonte : mlaworld

Commenti

Lascia il tuo commento